Spezzatino di vitello con piselli e patate

Spezzatino di vitello con piselli e patate

Fra i piatti della domenica che più preferisco, c'è questo spezzatino di vitello cotto con patate e piselli in un bel pentolone di ghisa (o di coccio, volendo).

Saporitissimo, adatto a tutti i palati e, come sempre, piuttosto semplice da preparare!
Non saprei dire da quando ho cominciato a offrirlo ai miei ospiti ma sono almeno trent'anni che non vedo qualcuno che lo rifiuti!

Un piatto fra l'altro che dovrebbe essere preparato il giorno prima o molto presto la mattina se lo si prevede per la tavola del mezzogiorno: infatti la carne darà il meglio di se stessa solo dopo aver riposato un paio d'ore a fine cottura e riscaldata poi, nuovamente, una ventina di minuti prima di arrivare in tavola.

Gli ingredienti sono pochi e di facile reperibilità: il brodo sarebbe meglio averlo pronto in casa (io ne ho sempre una scorta nel mio magico freezer ma in caso d'emergenza lo si può sostituire con un buon brodo granulare di carne o con uno di quei brodi pronti superconcentrati che sempre più spesso si vedono al supermercato.

I piselli, a meno che non sia proprio stagione, sono quelli surgelati: ottimi e sempre disponibili!

Originariamente per questa preparazione usavo il burro ma oramai, da molti anni, l'ho sostituito con dell'olio EVO; e il risultato ne guadagna.

Prepariamo tutti gli ingredienti a portata di mano e cominciamo a cucinare!

Ingredienti:

vitello, magro g 750
patate g 500
piselli tz 1
cipolle medie pz 2
misto soffritto
CT 2
vino bianco tz ½
brodo caldo di carne tz 1
aglio spicchi 2
rosmarino rametto 1
sale e pepe QB
farina QB
olio EVO per soffriggere QB

Preparazione:

Annunci Google

<

PREPARAZIONE:

Tagliare la carne di vitello a grossi bocconi e passarla nella farina mescolata a un po' di sale e pepe.

Tagliare a pezzettoni una cipolla e soffriggerla in padella con olio d'oliva, il misto per il soffrittoil rosmarino tritato e l’aglio, intero ma schiacciato.
Appena insaporito versare nel pentolone di ghisa a fuoco medio basso; lasciare gli spicchi d'aglio nella padella.

Eliminare col setaccio la farina in eccesso dai bocconi di vitello e farli soffriggere nella stessa padella con l'aglio aggiungendo eventualmente un po' d'olio.
Io preferisco saltare la carne in due o tre riprese per non sovraffollare la padella.

Via via che la carne è ben rosolata trasferirla nel pentolone di ghisa e mescolare appena.

Eliminare l'aglio dalla padella e versarvi il vino facendolo svaporare bene e assorbendo così tutti i sughi di cottura dalla padella.

Versarlo nel pentolone, alzare la fiamma e portare a ebollizione alzando la fiamma e completando con le patate, sbucciate e tagliate a spicchi, e il brodo caldo.

A ebollizione, coprire e proseguire la cottura a fuoco medio (la pentola deve sobbollire) per mezz'ora.

Assaggiare il sugo e aggiustare di sale e pepe, se necessario; ugualmente aggiungere del brodo se il sugo si fosse troppo ristretto.

Versare i piselli, mescolare, coprire la pentola e proseguire la cottura per un'altra mezz'ora.

A questo punto lo spezzatino è pronto ma... il miglior risultato lo si otterrà lasciandolo riposare almeno due o tre ore e servendolo poi riscaldato: la carne risulterà morbidissima!

Ideale servito con una bella polenta fumante

Se ne dovesse avanzare, nessun problema: può essere conservato nel magico freezer e consumato in seguito (entro trenta giorni).

SUGGERIMENTI E NOTE:

Annunci Google

<
  • Non dimenticarsi mai di lasciar riposare almeno un paio d'ore prima di riscaldare al momento di servire: risulterà mordidissimo.
  • In alternativa alla polenta è ottimo anche servito con spätzle o canederli.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna