La torta al quark coi frutti di bosco

La torta di quark coi frutti di bosco

Le torte col quark, sia preparate e a caldo (come il cheesecake) che a freddo, sono uno dei classici della cucina delle Alpi.
Come questa torta, squisita, tipica delle Dolomiti.

E non spaventatevi nel sentir parlare di quark (cos'è? dove lo trovo?):
lo si può tranquillamente sostituire con della ricotta - eventualmente mescolata a dello yogurt - insaporita da del succo di limone!

E, risolto il piccolo problema dell'ingrediente principale, si può procedere alla preparazione della torta: altri problemi non ce ne sono.

Un appunto per quanto riguarda i frutti di bosco penso sia d'obbligo:
usate quelli che vi pare e che vi piacciono di più (fosse per me, la farei solo con fragoline di bosco e mirtilli ma... in questo momento ho il giardino pieno di ribes!);
ma non derogherei mai alla presenza dei mirtilli: danno uno splendido colore (per non parlare del sapore) alla decorazione finale.

Non dimentichiamo la pazienza:
quando la torta sarà pronta dovrà ancora riposare due ore in frigorifero...

Ingredienti, per un fondo Ø cm 26:

per il fondo:

   

farina

g

200

burro

g

100

zucchero

g

50

uova (solo tuorli)

pz

2

scorza di limone

pz

1

sale

presa

1

per il ripieno:

   

frutti di bosco

g

300

zucchero

CT

5

agar agar (v. nota)

bustina

1

quark (v. nota)

g

300

panna

g

400

fermapanna

bustina

1

zucchero

g

400

per la decorazione:

   

agar agar (v. nota)

bustina

1

vino rosso

cc

125

frutti di bosco

g

300

 Preparazione:

Annunci Google

<

La prima cosa necessaria è il fondo di pasta frolla per la base; va usato freddo e quindi, avendone il tempo, vale la pena di prepararlo il giorno prima.
Ecco come procedere:
versare tutti gli ingredienti in una grossa ciotola e impastarli rapidamente a mano o con la frusta elettrica fino a ottenere una massa granulosa.

Basterà raccoglierla con le mani per ottenere un impasto liscio e omogeneo da avvolgere in un film di plastica e lasciar riposare l fresco per almeno mezz'ora.

Trascorso questo tempo l'impasto va steso sul fondo (imburrato o con un foglio di carta forno) di una tortiera a bordo staccabile, bucherellato e infornato in un forno preriscaldato a 200° per circa 20'.

Il fondo pronto va poi lasciato raffreddare su di una gratella prima di poter essere utilizzato.

Ora si può cominciare a preparare la torta vera e propria!
Mescolare un terzo delle bacche con 2 CT di zucchero e tenerli da parte.
Mescolare con una forchetta il quark (o la ricotta col succo di limone) con tre CT di zucchero; deve risultare una crema morbida.
Completare la crema versandovi i frutti di bosco, col loro succo, lasciati a macerare con lo zucchero.

Preparare la gelatina come da istruzioni sulla confezione (a seconda che sia agar agar, colla di pesce o un altro preparato) e mescolarla alla ciotola col quark.

Lasciar raffreddare.

Montare la panna aggiungendo verso la fine quaranta grammi di zucchero e il fermapanna (aiuta molto ma, se non lo si trova, montare la panna molto ferma, quasi da rischiare un mascarpone!).
Mescolarla delicatamente all'impasto di quark e bacche.

Disporre il fondo per la torta su di un piatto perfettamente piano e racchiuderlo strettamente con un anello mobile per torte fredde.

Coprire il fondo di pasta con il ripieno e, aiutandosi con una spatola, livellarlo uniformemente.

Coprire il ripieno con i restanti due terzi di frutti di bosco e spolverizzarli appena di zucchero a velo.

Preparare la gelatina per la decorazione, lasciarla raffreddare un attimo e poi disporla con cura su tutta la superficie della torta e della frutta.
Tenere in frigo per due ore.

La torta è pronta! In occasione del primo agosto è stata ulteriormente decorata da una croce di meringa sbriciolata rifinita poi con dello zucchero a velo.

Ne gradite una bella fetta?

SUGGERIMENTI E NOTE:

Annunci Google

<
  • Agar agar: nel caso non sia disponibile può essere sostituito da dei fogli di gelatina nel ripieno e da un preparato di gelatina per dolci nella decorazione.
  • Quark: può tranquillamente venir sostituito da un'uguale quantità di ricotta; insaporita però da 1 CT di succo di limone.
  • Frutti di bosco: se ne possono usare anche molti di più di quelli indicati, dipende dal gusto. Molto dipende dalla stagione e, nel mio caso, da quelli che ho in giardino!
  • Nella preparazione della gelatina di decorazione della torta, si può aggiungere dello zucchero o della marmellata di un colore e sapore adatto al dolce che si deve coprire; qui è stata usata della confettura di lamponi.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna