La cassata siciliana:
cassatelle casalinghe

La cassatella casalinga: una variazione sul tema cassata siciliana!

Fra le grandissime specialità della pasticceria siciliana la cassata occupa una delle prime posizioni; ma sicuramente la maestosità d’aspetto e la ricchezza dei sapori e degli ingredienti non è certo quella che la maggior parte di noi si preparerebbe per il pranzo della domenica, così, tanto per portare in tavola una torta diversa dal solito.

Però, però... c'è la possibilità di farne una versione molto semplice, senza pretese e, tutto sommato, veloce.
Il risultato vi lascerà stupiti!
Io la faccio così.

La prima scelta, che permette di gestire molto meglio la preparazione casalinga nonché il modo di presentarle agli ospiti, consiste nel fare diverse piccole cassate: delle cassatelle, come le ha definite un'amica catanese!
Io uso delle ciotoline in plastica dell'Ikea, comodissime!
E poi ridurre al minimo le preparazioni che richiedono molto lavoro e quindi, invece di un raffinato pandispagna, utilizzo un semplice biscuit veloce (v. ricetta).
L'unica cosa cui non si può abdicare, ahimè, è l'olio di gomito necessario a impastare il marzapane.

La cassatella casalinga: una variazione sul tema cassata siciliana!

Si comincia!

Ingredienti, per sei cassatelle: 

Biscuit

   

impasto base (v. ricetta)

q.tà

1

teglia rettangolare

cm

34x20

marsala per bagnare

 

QB

Farcia:

   

ricotta freschissima

gr

500

zucchero a velo

gr

250

cioccolato gastronomico

gr

50

cedro candito tritato

gr

50

Copertura in marzapane:

   

marzapane grezzo

gr

300

zucchero a velo

gr

150

colore verde alimentare

 

qb

pistacchi tritati fini

 

Ad Lib

Glassa e decorazione:

   

zucchero a velo

 

QB

succo di limone

 

QB

mezze ciliegie candite

pz

6

 Preparazione:

Annunci Google

<

Mescolare gli ingredienti per la preparazione del biscuit seguendo le istruzioni della ricetta (biscuit).
Infornarlo e appena pronto lasciarlo raffreddare su di una gratella.
Per comodità di taglio delle basi, io uso addirittura due forme rettangolari da cm 34x10.

Per la farcia procedere come per la farcia dei cannoli siciliani: impastare la ricotta, freschissima, con metà del suo peso di zucchero a velo.

Grattugiare grossolanamente il cioccolato gastronomico; sgranare il cedro candito (v. nota) con poco zucchero a velo e sminuzzarlo ulteriormente sul tagliere.

Mescolare cioccolato e cedro con la crema di ricotta fino a ottenere un impasto omogeneo e riporre al fresco fino al momento dell'uso.

Sbriciolare la massa di marzapane grezzo con metà del suo peso in zucchero.
Quindi aggiungere del pistacchio (non salato!) tritato fine e del colorante alimentare verde (v. nota) e continuare a impastare fino a ottenere una massa omogenea sia di colore che di consistenza.

Dividere la massa in sei parti uguali, quante sono le ciotoline, e distenderla poi formando dei dischi. Incidere i dischi lungo i bordi per adattarli meglio alle ciotoline.

Rivestire ogni ciotolina con del film per alimenti onde evitare che il marzapane si incolli alla ciotola.
Quindi rivestire l'interno di  ogni ciotola con un disco di pasta adattandolo bene alla forma.
Non preoccuparsi di eventuali sbavature sui bordi: verranno pareggiate poi, se necessario.

Con un coppapasta ritagliare dei dischi di biscuit e tenerli da parte per formare la base delle cassatelle.

Distribuire la farcia di ricotta nelle ciotoline appiattendola grossolanamente.

Bagnare con poche gocce di marsala i dischi di biscuit (v. nota) e poi applicarli in modo da che aderiscano bene alla farcia.
Pareggiare con un coltellino le eventuali sbavature del marzapane e riporre al fresco una mezzoretta.

Capovolgere delicatamente ogni ciotola su un foglietto di carta da cucina, eliminare il film di plastica e procedere alla copertura con la glassa.
In una ciotola mescolare lo zucchero a velo aggiungendo poco a poco il succo di limone: dovrà risultarne una massa consistente ma fluida.
Con l'aiuto di un pennellino distribuire la glassa su ogni cupoletta in uno strato sottile. Non coprire fino alla base ma lasciare l'ultima parte scoperta, in modo irregolare.
Decorare la cima d'ogni cupoletta con una mezza ciliegia candita. Lasciare asciugare le cassatelle al fresco per almeno un'ora.

Portare le cassatelle intere in tavola quindi dividerle a quarti con cura e distribuirle nei piattini per il dolce.
Meglio accompagnare i piattini con delle forchettine: è un dessert molto appiccicoso!

Buon appetito!

SUGGERIMENTI E NOTE:

Annunci Google

<
  • Queste cassatelle, seppur minute, sono delle vere e proprie bombe di zuccheri: io riesco a mangiarne senza sforzo solo un quarto; vedete voi!
  • Volendo in ogni caso preparare una cassata unica sempre a cupola oppure piatta, tener conto che la quantità d'impasto data per il biscuit è sufficiente per una tortiera rotonda da cm 26 Ø; regolarsi di conseguenza per le dimensioni della ciotola o della tortiera ad anello da farcire poi.
  • Cedro candito: l'ideale qui sarebbe la zuccata: io quest'inverno l'avevo pure preparata con tanta buona volontà: era così buona che è durata molto meno del previsto!
  • Colorante verde: avendo a disposizione molto pistacchio si potrebbe soprassedere al colorante ma... ce ne vuole tanto!
  • Marsala: a me piace usare il Marsala. Altri preferiscono maraschino, liquore all'arancia o limoncello (nel caso di una preparazione per bambini, seppur si tratti di poche gocce, meglio utilizzare dell'aroma di arancia o addirittura del succo!).

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna