Le torte di frutta - 1
Crema legante per cotture al forno

la torta di frutta

Questa, più che una ricetta, è una preparazione standard che si può usare quando si preparano delle torte di frutta (per esempio albicocche o mele) da cuocere nel forno, con una base di pasta frolla, brisé o altro. In questi casi è comodo usare questa crema, che pure cuocerà in forno, per legare e fermare la frutta. 
 Visto che in luglio si trovano le meravigliose albicocche del Wallis, le ho subito prese e usate per queste fotografie! 

Si tratta di una preparazione abbastanza veloce e senza difficoltà; basterà seguire pochi accorgimenti, sia per le quantità che per le procedure, perché la torta riesca alla perfezione. E molto gustosa.

Trattandosi fra l'altro di un dolce che si può preparare con l'impasto che si preferisce, non ho dato indicazioni per gli ingredienti da usare per il fondo; e ho già espresso la mia opinione per quanto riguarda in genere la pasta sfoglia anche se qui, quella rapida ci andrebbe bene! 

 

Ingredienti per una tortiera da 26 cm Ø: 

panna o latte

ml.

160

uova

pz.

2

zucchero

g.

40

cannella o vaniglia
(facoltative - vedi nota)

QB.

mandorle macinate
consigliate sotto la frutta...

CT.

2

 Preparazione: 

Annunci Google

<

 

 Per prima cosa disporre l’impasto per torte (pastafrolla, brisè, sfoglia o pasta da torte pronta) sulla carta forno nella tortiera e tenere in fresco fino all'uso. 

In una ciotola versare zucchero, uova e latte (o panna) mescolando bene tutto con la frusta; la crema deve essere ben omogenea. A seconda della frutta e del proprio gusto, insaporire con vaniglia, cannella o anche scorze d'agrumi tritate finissime.

Lavare, asciugare e affettare la frutta, quindi scaldare il forno (ventilato, calore inferiore) a 180° - 200°. Riprendere la tortiera con l'impasto, bucherellarlo con una forchetta e cospargerlo di mandorle tritate per assorbire l'umidità della frutta (il realtà va bene anche il pangrattato ma le mandorle son più buone!). Disporre la frutta a piacimento (metti frutti all'insù o all'ingiù, fettine a raggiera, insomma come si preferisce l'effetto visivo) e versare la crema in modo che riempia gli spazi non occupati dalla frutta: la crema deve appena coprire la frutta, abbracciandola e proteggendola dal calore diretto; se pare troppa, non usarla tutta.

A seconda dell'impasto cuocerla per 30'- 50'. Estrarla dal fondo e lasciarla riposare su di una gratella. A seconda della frutta la si può gustare tiepida o fredda.

La si può anche coprire, appena non è più bollente, con una gelatina di agar agar e zucchero oppure con zucchero a velo.

SUGGERIMENTI E NOTE: 

Annunci Google

<
  • Nota: Insaporire la crema a piacimento con cannella, vaniglia etc. 
  • Aggiungere aromi e/o coloranti alla gelatina di decorazione 
  • Volendo, per la golosità, servire anche una crema chantilly con le fette di torta

I vostri commenti son benvenuti!
Lasciateli nel modulo a fondo pagina:

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna